martedì 27 settembre 2011

Potere.

Sempre tante cose da fare.
Vorrei farne molte di più di quelle che riesco, ma finchè c'è l'entusiasmo di cercare di farle, sento che va tutto bene.
E' la resa che non sopporterei, la rassegnazione, l'alzare le mani e non provarci più.

E intanto la mattina l'aria è fresca...e adesso vorrei avere qui la Gina perchè quando l'ho lasciata nel vialone della scuola, avevamo appena discusso ed è andata via con il musino...
E devo aspettare fino alle quattro e mezza per vederla, e non ci siamo messe daccordo sul pulmino e spero che si ricordi che non vado a prenderla io; ieri sera aveva mal di testa ed ho paura che questo sia uno dei regalini ereditati dalla mamma, l'emicrania. Ricordo che anche io ho iniziato più o meno alla sua età...
Quella piccola ha l'enorme potere di indirizzare la mia giornata, ma dico: quando gliel'ho dato?
 Insomma, oggi non ingrano. E straparlo.

3 commenti:

  1. io mi sono ripromessa di non andare MAI (più) via senza aver chiarito le cose anche brevemente... senza un bacino...
    nemmeno la nanna alla sera.
    Non ce la faccio. E oggi quando la rivedrai diglielo. Sarà contenta anche lei! Che si fa 'na volta ciascuno. Torto o ragione che si abbia.

    RispondiElimina
  2. Vale anche per noi la regola del non andare adormire arrabbiate, è che la Gina comincia ad avere un'età (10 anni) in cui l'essere arrabbiata è un'arma che ancora non gestisce benissimo, ma la usa ugualmente e non è più così disponibile a cedere alle coccole...subito. Grazie...

    RispondiElimina
  3. la mia ne ha 11.... forza dai!

    RispondiElimina