martedì 23 novembre 2010

Delirio...

Dondolo avanti e indietro, ieri oggi ieri oggi...
Dondolo tra altre due entità, quella di qua e quella di là. Ora sono qui, ora sono lì, senza sapere più distinguere quale è il qui e quale è il lì… Ma dondolo contenta, perché non è adesso il momento di farsi delle domande…arriverà quel momento lo so, ma non adesso… Io la fase del rimpianto e del piacevole ricordo l’ho già superata, vivo l’insostenibile turbamento già da un po’…insostenibile nel senso di incontrollabile, indecifrabile, indescrivibile.Cercare di dare una spiegazione è come cercare imprigionare una supernova in un barattolo.
Mi considero fortunata perché vedo ancora la sacralità del caffè del mattino, e la magnificenza di una lettera ricevuta.
E vivo momenti che non si possono categorizzare, chiudere in una definizione che per forza starebbe stretta, perché in questo momento sono alle prese con quella supernova, che non riuscirò mai a chiudere nel barattolo.
Non sono la migliore in niente, ma faccio l’impossibile per diventare
la più brava in tutto, pur sapendo benissimo che non ci riuscirò mai.
Ma non importa, più che la meta…il viaggio.

6 commenti:

  1. Ti sottoscrivo al 100%. Brava!

    RispondiElimina
  2. @PRxt: ...ci sono momenti in cui si riesce ad accettare la peggiore delle sfighe e d altri in cui anche la minima cosa sembra insopportabile. Stamattina va così! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. @Bambolina: Vuol dire che l'hai "sentito", questo post! Grazie, sai, che detto da te vale tanto. Un bacio.

    RispondiElimina
  4. E' un delirio il tuo, che ha buttato fuori i sentimenti, le emozioni che hai dentro.
    Spero che questo turbamento si trasformi in sostenibile piacere!
    un sorriso. :)
    Funambola

    RispondiElimina
  5. :-) Auguro anche ate la stessa cosa... Sorriso ricambiato!

    RispondiElimina